Visite
4330
Data aggiornamento: 2013/07/06
Domanda concisa
È un problema parlare con una ragazza che non abbiamo mai incontrato?
Domanda
È un problema parlare con una ragazza che non abbiamo mai incontrato?
Risposta concisa
Dal punto di vista della sacra religione islamica ogni tipo di rapporto prima del matrimonio tra una ragazza e un ragazzo, diretto o indiretto, se fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o c’è il timore di commettere peccato a causa di questo rapporto, non è permesso.
Per quanto riguarda invece i rapporti interpersonali sul lavoro, professionali, scientifici o per studio, se non creano corruzione e vengono rispettati i principi religiosi, non sussiste problema.
 
Risposta dettagliata
Dal punto di vista della sacra religione islamica ogni tipo di rapporto prima del matrimonio tra una ragazza e un ragazzo, diretto o indiretto, se fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o c’è il timore di commettere peccato a causa di questo rapporto, non è permesso. Questo concetto diviene chiaro se esaminiamo le risposte dei grandi marja' taqlid ad alcuni quesiti:
Domanda 1: “Se una donna e un uomo non-mahram parlano tra di loro, c’è differenza tra il parlare in modo diretto o indiretto?”.
Tutti i marja': “No, non c’è differenza e in entrambi i casi se è fatto con l’intenzione di provare piacere o c’è il rischio di compiere atti proibiti, non è permesso”[1].
Domanda 2: “Qual è la fatwa riguardo al chattare e parlare di argomenti comuni con una persona non-mahram?”.
Tutti i marja': “Se può essere causa di peccato o atti riprovevoli, non è permesso”[2].
Domanda 3: “È permesso a una donna salutare un uomo non-mahram o a un uomo salutare una donna non-mahram?”.
Tutti i marja': “Se viene fatto senza provare piacere o timore di cadere in peccato, non è un problema”[3].
Domanda 4: “Qual è la fatwa relativa allo scherzare con una persona non-mahram?”.
Tutti i marja': “Se viene fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o si teme di cadere in atti peccaminosi, non è permesso”[4].
Domanda 5: “Com’è considerato il rapporto confidenziale tra un ragazzo e una ragazza sul posto di lavoro o simili?”.
Tutti i marja': “L’amicizia tra un ragazzo e una ragazza non è permessa poiché può essere causa di peccato. Tuttavia non è un problema intrattenere un rapporto di lavoro se non vi è pericolo di cadere in atti riprovevoli e siano rispettate le norme religiose”[5].
Domanda 6: “Qual è la fatwa relativa allo scriversi lettere ed e-mail che riguardino questioni eccitanti tra persone non mahram?”.
Tutti i marja': “Trattare argomenti che possono essere causa di atti riprovevoli o immoralità, non è permesso”[6].
Da queste informazioni e domande concludiamo che: ogni tipo di rapporto prima del matrimonio tra una ragazza e un ragazzo, diretto o indiretto, se fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o c’è il timore di commettere peccato a causa di questa relazione, non è permesso.
Per quanto riguarda invece i rapporti interpersonali sul lavoro, professionali, scientifici o per studio, se non creano corruzione e si rispettano i principi religiosi, non sussiste problema[7].
 

[1] Imam Khomeini, Estefta'at, vol. 3, quesito 52; Ayatollah Bahjat, Tawdhih al-Masa'il, quesito 1936; Ayatollah Makarem Shirazi, Estefta'at, vol. 1, quesito 819; Ayatollah Tabrizi, Estefta'at, quesito 1622; Ayatollah Safi, Jami' al-Ahkam, vol. 2, quesito 1673; Ayatollah Nuri, Estefta'at, vol. 2, quesito 656; Ayatollah Fazel Lankarani, Jami' al-Masa'il, vol. 1, quesito 1718; Ayatollah Khamenei, Ajwabat al-Istifta'at, quesito 1145; Al-'Urwat al-Wuthqa, vol. 2, Al-nikah, questione 3; Ayatollah Sistani, www.sistani.org, quesiti 19 e 20; ufficio dell’Ayatollah Vahid.
[2] Ayatollah Sistani, www.sistani.org; Ayatollah Tabrizi, www.tabrizi.org; gli uffici degli altri marja'.
[3] Al-'Urwat al-Wuthqa, vol. 2, Al-nikah, quesiti 39 e 41.
[4] Ivi, questioni 31 e 39; Ayatollah Fazel Lankarani, Jami' al-Masa'il, vol. 1, quesito 1720; Ayatollah Khamenei, Estefta'at, quesito 782.
[5] Ayatollah Khamenei, Estefta'at, quesiti 651 e 779; gli uffici degli altri (principali) marja'.
[6] Imam Khomeini, Estefta'at, vol. 3, Quesiti vari, quesito 127; gli uffici degli altri (principali) marja'.
[7] Norme islamiche: domande e risposte, pp. 89-92, Ass. Islamica Imam Mahdi (AJ).
Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • Perché la preghiera è la chiave del Paradiso?
    3785 Etica teorica 2012/07/07
    Gli obiettivi della creazione umana sono servire e conoscere Iddio l'Altissimo, ed è attraverso l'adorazione di Dio che l'essere umano raggiunge la perfezione e una stazione prossima a Dio. La preghiera è il miglior modo per manifestare la propria servitudine nei confronti del Creatore Sublime. Obbligarsi alle ...
  • C’è qualche obiezione a rimanere soli con una ragazza in una stanza?
    2694 Etica pratica 2012/05/29
    Negli insegnamenti religiosi il rimanere soli con un non-mahram rappresenta una di quelle situazioni proibite all’essere umano, al fine di salvaguardarlo dal peccato. Tra i “consigli” di Satana a Mosè (A) leggiamo: “O Mosè, non restare solo con una donna estranea, poiché se qualcuno fa ...
  • Quali sono i segni della manifestazione del Mahdi (aj)?
    5457 Teologia moderna 2010/07/22
    La discussione riguardante i segni della manifestazione dell’imam Mahdi (aj) è piuttosto complicata ed è necessario analizzare in modo approfondito tutti gli hadìth concernenti la mahdawiyyah[1], però, in modo riassuntivo, secondo gli hadìth i segni si suddividono, da ...
  • È concesso recitare du'a per la gente peccatrice, per esempio il coniuge e i familiari?
    2393 Etica pratica 2011/09/18
    Negli insegnamenti religiosi la du'a e il suo effetto rivestono un’importanza particolare. Recitare suppliche per il coniuge, i familiari e i credenti, è uno dei diritti raccomandati negli insegnamenti islamici ed è evidente nella condotta degli Infallibili (A). ...
  • Perché i musulmani (sciiti), nonostante siano monoteisti, si prosternano sulla pietra e verso la Ka'ba?
    4234 Teologia antica 2011/01/20
    Perché voi vi prosternate sulla pietra o verso la Ka'ba? So che siete monoteisti e che la vostra prosternazione è per Dio, ma perché su una cosa? I buddisti e i politeisti non fanno forse lo stesso? ...
  • Le catastrofi naturali sono una punizione divina o hanno motivazioni materiali?
    7751 Teologia antica 2011/04/20
    Il fine delle calamità naturali come le inondazioni, i terremoti e gli uragani non è solo la punizione, in realtà produce numerosi risultati come il ricordare le benedizioni divine, risvegliare le anime che hanno dimenticato Dio, sviluppare i propri talenti, permettere la continuazione della vita sulla terra, ...
  • Qual è il significato della regola della wilayah dell’hakim su chi si astiene dal pagare un diritto (mumtani')?
    5694 مبانی فقهی و اصولی 2012/09/24
    La definizione chiara e concisa della regola è che l’hakim dei musulmani, nei casi in cui un individuo si astiene dal pagare un diritto (nel suo significato generico) che deve, lo obbliga a pagare il diritto di cui è debitore. Da un’analisi che non necessita ...
  • Il Paradiso possiede diverse porte? Hanno nomi particolari?
    8386 Teologia antica 2011/04/30
    Il Paradiso ha otto porte diverse. Di preciso non si sa da che porta entrerà ogni gruppo, dato che negli hadìth vi sono alcune differenze. I loro nomi sono suddivisi tra vari hadìth; per esempio sono citate: la porta della grazia, la porta della pazienza, la porta ...
  • Anche i comuni esseri umani possono essere infallibili?
    3189 Teologia antica 2010/11/22
    Infallibilità ('ismat) significa essere immuni, al sicuro e impedirsi di compiere peccati e avere dimenticanze; essa possiede vari livelli, di cui quelli più alti sono una prerogativa dei Profeti e dei loro Successori (A) ed è dimostrabile solo per essi, giacché versetti, hadìth e il fatto ...
  • Che cos’è il mondo zar?
    3987 Teologia antica 2010/07/22
    Il mondo zar o misaq è il tempo, l’epoca, l’ambiente e il mondo prima di questo nel quale Dio, il Sublime, ha fatto fuoriuscire tutti gli esseri umani, provenienti dal lombo di Adamo (A), sottoforma di minuscoli granelli e dopo avervi instillato le anime, ha stabilito un ...

Le più visitate

  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    22172 Teologia antica 2011/04/20
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    20526 Diritto e Precetti 2010/08/16
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    17357 Etica pratica 2011/08/04
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    15442 Teologia antica 2011/02/08
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    13296 Esegesi 2010/11/08
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.
  • Qual è il problema ad essere malikiti o hanafiti?
    11875 Teologia antica 2011/01/20
    È necessario chiarire se questo suo interesse è puramente una propensione verso lo sciismo o si basa su salde argomentazioni? Nel secondo caso, le carenze e i difetti delle altre scuole giuridiche e teologiche islamiche le saranno chiare.La differenza principale dello ...
  • Perché durante il pellegrinaggio alla Mecca dobbiamo indossare l’ahram?
    11763 Filosofia del diritto e dei precetti 2012/06/06
    Il pellegrinaggio alla Mecca è ricco di segreti e segni che inducono l’essere umano a riflettere e lo guidano verso la sua natura intrinseca. Durante il pellegrinaggio è meglio prestare attenzione, passo per passo, all’aspetto esoterico ed essoterico delle azioni, infatti, da un punto di vista essoterico ...
  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    11433 Diritto e Precetti 2011/05/22
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • È vietato festeggiare il compleanno?
    10988 Diritto e Precetti 2012/06/09
    Le feste di compleanno non rispecchiano una tradizione islamica e negli insegnamenti islamici non esistono consigli in tal senso. Noi non intendiamo condannare questa nuova tradizione, pur non approvando le tradizioni importate pedissequamente da altri, poiché siamo convinti che le tradizioni debbano essere profondamente radicate nella coscienza ...
  • Qual è la norma riguardante il radere la barba e la depilazione dei peli del corpo?
    10746 Etica 2011/12/21
    È considerato vietato radere la barba, con una lama o un rasoio elettrico, solamente nel caso che gli altri dicano che uno non possiede più la barba.Anche radere una parte della barba (come spiegato sopra) equivale al raderla tutta