Ricerca Avanzata
Visite
4629
Data aggiornamento: 2013/07/06
Domanda concisa
È un problema parlare con una ragazza che non abbiamo mai incontrato?
Domanda
È un problema parlare con una ragazza che non abbiamo mai incontrato?
Risposta concisa
Dal punto di vista della sacra religione islamica ogni tipo di rapporto prima del matrimonio tra una ragazza e un ragazzo, diretto o indiretto, se fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o c’è il timore di commettere peccato a causa di questo rapporto, non è permesso.
Per quanto riguarda invece i rapporti interpersonali sul lavoro, professionali, scientifici o per studio, se non creano corruzione e vengono rispettati i principi religiosi, non sussiste problema.
 
Risposta dettagliata
Dal punto di vista della sacra religione islamica ogni tipo di rapporto prima del matrimonio tra una ragazza e un ragazzo, diretto o indiretto, se fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o c’è il timore di commettere peccato a causa di questo rapporto, non è permesso. Questo concetto diviene chiaro se esaminiamo le risposte dei grandi marja' taqlid ad alcuni quesiti:
Domanda 1: “Se una donna e un uomo non-mahram parlano tra di loro, c’è differenza tra il parlare in modo diretto o indiretto?”.
Tutti i marja': “No, non c’è differenza e in entrambi i casi se è fatto con l’intenzione di provare piacere o c’è il rischio di compiere atti proibiti, non è permesso”[1].
Domanda 2: “Qual è la fatwa riguardo al chattare e parlare di argomenti comuni con una persona non-mahram?”.
Tutti i marja': “Se può essere causa di peccato o atti riprovevoli, non è permesso”[2].
Domanda 3: “È permesso a una donna salutare un uomo non-mahram o a un uomo salutare una donna non-mahram?”.
Tutti i marja': “Se viene fatto senza provare piacere o timore di cadere in peccato, non è un problema”[3].
Domanda 4: “Qual è la fatwa relativa allo scherzare con una persona non-mahram?”.
Tutti i marja': “Se viene fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o si teme di cadere in atti peccaminosi, non è permesso”[4].
Domanda 5: “Com’è considerato il rapporto confidenziale tra un ragazzo e una ragazza sul posto di lavoro o simili?”.
Tutti i marja': “L’amicizia tra un ragazzo e una ragazza non è permessa poiché può essere causa di peccato. Tuttavia non è un problema intrattenere un rapporto di lavoro se non vi è pericolo di cadere in atti riprovevoli e siano rispettate le norme religiose”[5].
Domanda 6: “Qual è la fatwa relativa allo scriversi lettere ed e-mail che riguardino questioni eccitanti tra persone non mahram?”.
Tutti i marja': “Trattare argomenti che possono essere causa di atti riprovevoli o immoralità, non è permesso”[6].
Da queste informazioni e domande concludiamo che: ogni tipo di rapporto prima del matrimonio tra una ragazza e un ragazzo, diretto o indiretto, se fatto con l’intenzione di provare piacere (sessuale) o c’è il timore di commettere peccato a causa di questa relazione, non è permesso.
Per quanto riguarda invece i rapporti interpersonali sul lavoro, professionali, scientifici o per studio, se non creano corruzione e si rispettano i principi religiosi, non sussiste problema[7].
 

[1] Imam Khomeini, Estefta'at, vol. 3, quesito 52; Ayatollah Bahjat, Tawdhih al-Masa'il, quesito 1936; Ayatollah Makarem Shirazi, Estefta'at, vol. 1, quesito 819; Ayatollah Tabrizi, Estefta'at, quesito 1622; Ayatollah Safi, Jami' al-Ahkam, vol. 2, quesito 1673; Ayatollah Nuri, Estefta'at, vol. 2, quesito 656; Ayatollah Fazel Lankarani, Jami' al-Masa'il, vol. 1, quesito 1718; Ayatollah Khamenei, Ajwabat al-Istifta'at, quesito 1145; Al-'Urwat al-Wuthqa, vol. 2, Al-nikah, questione 3; Ayatollah Sistani, www.sistani.org, quesiti 19 e 20; ufficio dell’Ayatollah Vahid.
[2] Ayatollah Sistani, www.sistani.org; Ayatollah Tabrizi, www.tabrizi.org; gli uffici degli altri marja'.
[3] Al-'Urwat al-Wuthqa, vol. 2, Al-nikah, quesiti 39 e 41.
[4] Ivi, questioni 31 e 39; Ayatollah Fazel Lankarani, Jami' al-Masa'il, vol. 1, quesito 1720; Ayatollah Khamenei, Estefta'at, quesito 782.
[5] Ayatollah Khamenei, Estefta'at, quesiti 651 e 779; gli uffici degli altri (principali) marja'.
[6] Imam Khomeini, Estefta'at, vol. 3, Quesiti vari, quesito 127; gli uffici degli altri (principali) marja'.
[7] Norme islamiche: domande e risposte, pp. 89-92, Ass. Islamica Imam Mahdi (AJ).
Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • Qual è il criterio per stabilire il limite della libertà di espressione dal punto di vista islamico?
    3872 Diritto e Precetti 2010/09/22
    Contiue... ...
  • Perché dovremmo accettare l'Islam?
    5914 Teologia moderna 2013/05/26
    L'Islam è la religione divina, universale e perfetta, atta a raggiungere la perfezione e la beatitudine eterna, giunta a noi da Dio Onnipotente per guidare l'umanità. I seguenti motivi ci conducono ad abbracciare l’Islam: 1. Universalità dell'Islam. 2. Armonia degli insegnamenti islamici con il sano intelletto. 3. ...
  • Com’è possibile che centomila compagni del Profeta (S) abbiano sentito l’hadìth di Ghadir e nessuno abbia protestato a Saqifah?
    3010 Teologia antica 2010/12/02
    L’evento di Ghadir è stato dimostrato tramite le testimonianze scritte giunteci nel corso della storia.Gli storici lo hanno confermato registrando questo evento e sentendo questa storia personalmente di generazione in generazione da uomini affidabili e appartenenti a varie tribù. L’attendibilità di questo fatto ...
  • Non è strano che, nonostante la sua breve vita, la nobile Zahra (A) abbia raggiunto lo stesso grado dei profeti divini?
    2860 Teologia antica 2012/03/04
    Secondo il significato essoterico del sacro Corano, il profeta Gesù (A) deteneva un alto rango presso Iddio già nella culla: "فَأَشارَتْ إِلَيْهِ قالُوا كَيْفَ نُكَلِّمُ مَنْ كانَ فِي الْمَهْدِ صَبِيًّا. قالَ إِنِّي عَبْدُ اللَّهِ آتانِيَ الْكِتابَ وَ جَعَلَني‏ نَبِيًّا. وَ جَعَلَني‏ مُبارَكاً أَيْنَ ما كُنْتُ وَ ...
  • Quali azioni cancellano i peccati maggiori?
    7996 Etica pratica 2011/06/20
    I peccati non sono tutti dello stesso livello, perciò anche il loro perdono dipende dal tipo di peccato commesso: è possibile che un peccato possa essere perdonato semplicemente esprimendo il proprio pentimento a parole (istighfar), mentre un altro peccato necessiti di più impegno e debba essere rimediato. Nell’Islam, ...
  • Come si può arrivare alla religione nafs al-amri?
    2702 Filosofia della religione 2010/06/30
    Esistono tre vie:·         la rivelazione;·         i libri celesti (originali) e le tradizioni (hadith);
  • Che cos’è la religione?
    2972 Filosofia della religione 2010/06/30
    Gli occidentali hanno espresso diversi pareri e argomenti riguardo alla definizione di religione. Nelle esplicazioni coraniche il termine “religione” è stato utilizzato in due casi:Ogni tipo di credenza verso una forza occulta, veritiera o non: “A voi la vostra religione e ...
  • Le religioni nafs al-amri sono molteplici?
    2731 Filosofia della religione 2010/06/30
    Il Corano, le Tradizioni e le prove razionali testimoniano che tutti gli esseri umani hanno in comune un’essenza umana, senza dubbio la stessa che la religione nafs al-amri tiene in considerazione per guidare l’essere umano verso la beatitudine. Quindi essa è unica e con una sola versione.
  • Perché alcuni eventi che ci accadono nella vita, pensiamo di averli già visti in precedenza?
    3369 Filosofia Islamica 2011/09/18
    Benché alcuni psicologi escludano che questo fenomeno e altri simili abbiano un legame con l’immaterialità dell’anima, la verità è che queste cose mostrano la consapevolezza extratemporale dell’essere umano in merito ad alcuni eventi che accadono in ambito spaziotemporale. In alcuni casi però non si può distinguere la realtà ...
  • La maggior parte dei versetti riguardanti l’imam Alì (A), in che mese sono stati rivelati?
    3235 قرآن و امام علی ع 2012/05/01
    Prima di rispondere riteniamo necessario prestare attenzione ad alcuni punti introduttivi: In generale, gli hadìth che spiegano le circostanze di rivelazione dei versetti sono di due tipi: o spiegano eventi storici accaduti all’epoca del profeta Muhammad (S), per i quali sono stati rivelati uno o ...

Le più visitate

  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    22471 Teologia antica 2011/04/20
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    22164 Diritto e Precetti 2010/08/16
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    18198 Etica pratica 2011/08/04
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    16345 Teologia antica 2011/02/08
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    13586 Esegesi 2010/11/08
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.
  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    12495 Diritto e Precetti 2011/05/22
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • Qual è il problema ad essere malikiti o hanafiti?
    12287 Teologia antica 2011/01/20
    È necessario chiarire se questo suo interesse è puramente una propensione verso lo sciismo o si basa su salde argomentazioni? Nel secondo caso, le carenze e i difetti delle altre scuole giuridiche e teologiche islamiche le saranno chiare.La differenza principale dello ...
  • È vietato festeggiare il compleanno?
    12062 Diritto e Precetti 2012/06/09
    Le feste di compleanno non rispecchiano una tradizione islamica e negli insegnamenti islamici non esistono consigli in tal senso. Noi non intendiamo condannare questa nuova tradizione, pur non approvando le tradizioni importate pedissequamente da altri, poiché siamo convinti che le tradizioni debbano essere profondamente radicate nella coscienza ...
  • Perché durante il pellegrinaggio alla Mecca dobbiamo indossare l’ahram?
    12060 Filosofia del diritto e dei precetti 2012/06/06
    Il pellegrinaggio alla Mecca è ricco di segreti e segni che inducono l’essere umano a riflettere e lo guidano verso la sua natura intrinseca. Durante il pellegrinaggio è meglio prestare attenzione, passo per passo, all’aspetto esoterico ed essoterico delle azioni, infatti, da un punto di vista essoterico ...
  • Qual è la norma riguardante il radere la barba e la depilazione dei peli del corpo?
    11582 Etica 2011/12/21
    È considerato vietato radere la barba, con una lama o un rasoio elettrico, solamente nel caso che gli altri dicano che uno non possiede più la barba.Anche radere una parte della barba (come spiegato sopra) equivale al raderla tutta